12.02.2016 – Le delegazioni delle parti sociali si accordano su un nuovo CCL

Il nuovo contratto collettivo di lavoro (LLC) nel ramo pittura e gessatura per gli anni 2016-2019 è pronto. Le delegazioni negoziali dell'Associazione svizzera imprenditori pittori e gessatori ASIPG e dei sindacati hanno trovato un accordo a fine gennaio. Il CCL, che contiene un modello di pensionamento anticipato (MPA), verrà presentato il 16 marzo 2016 all'Assemblea dei Delegati dell'ASIPG. L'ASIPG attribuisce importanza alla constatazione che il CCL e quindi il MPA potranno entrare in vigore solo dopo un eventuale sì dei delegati. Le notizie diffuse dai media che suggeriscono altrimenti non sono corrette.

 

Dopo sei tornate negoziali, in parte difficili, il 25 gennaio 2016 le delegazioni dell'ASIPG, dell'Unia e della Syna si sono accordate su un nuovo contratto collettivo di lavoro (CCL). Se verrà approvato all'Assemblea dei delegati dell'ASIPG del 16 marzo 2016, il nuovo CCL entrerà in vigore il 1° aprile 2016 e sarà valido fino al 31 marzo 2019.

 

Il punto principale del nuovo contratto è sicuramente il modello di pensionamento anticipato (MPA), per effetto del quale ogni prestatore d'opera assoggettato al nostro CCL, che durante gli ultimi 15 anni e ininterrottamente negli ultimi 7 è stato impiegato nel ramo pittori o gessatori, a partire dall'età di 60 anni può ridurre successivamente il suo grado di occupazione o andare in pensione a 63 anni. I titolari di imprese e professionisti in alte posizioni dirigenziali possono assoggettarsi facoltativamente all'MPA. I contributi per l'MPA ammontano all’1,7 per cento della massa salariale Suva e vengono sostenuti pariteticamente dal datore di lavoro e dal prestatore d'opera.

 

Premettendo che l'obbligatorietà generale venga concessa puntualmente, il finanziamento inizia il 1° gennaio 2017 e la prima riscossione delle prestazioni è prevista a partire da gennaio 2018. Oltre al modello di pensionamento anticipato, i partner contrattuali hanno tra l'altro deciso le seguenti modifiche:

 

l'obbligo di autorizzazione per una proroga del periodo di compensazione fino a fine settembre (articolo 8.4.2 CCL) viene annullato. La novità è il solo obbligo di notifica alla Commissione professionale paritetica regionale competente.
Come novità, su richiesta del prestatore d'opera e con rispettivo accordo scritto, il datore di lavoro può pagare, a partire da 120 ore supplementari, le ore in esubero da esse senza supplemento sullo stipendio.

 

Per i giovani lavoratori post-tirocinio CFP (attestato) viene introdotta una nuova categoria di salario base:

                     Pittori   Gessatori

                     nel 1° anno           3758.-             3900.-

                     nel 2° anno           3980.-             4135.-

                     nel 3° anno           4200.-             4365.-

Nel 4° anno dopo l'apprendistato i professionisti con CFP entrano automaticamente nella categoria B (lavoratori qualificati).

 

Dal 1° aprile 2016 ed entro il 1° aprile 2017 tutti gli stipendi mensili effettivi saranno aumentati di 25.- franchi in tutte le categorie. Negli anni intermedi 2017 e 2018 il rincaro effettivo sarà compensato automaticamente fino a un massimo del 2%. Se il rincaro sarà maggiore, la compensazione dovrà essere negoziata.

 

Il 1° aprile 2016 e il 1° aprile 2017 gli stipendi di base dei giovani lavoratori post-tirocinio dal 1° al 3° anno verranno aumentati di Fr. 30.- per tutti. Gli stipendi di base dei capi operai (categoria V) e quelli dei lavoratori qualificati con certificato dopo 3 anni di esperienza professionale (categoria A) verranno aumentati il 1° aprile 2016 e il 1° aprile 2017 di Fr. 12,50 per tutti. I salari di base dei lavoratori qualificati (categoria B), dei manovali (categoria C), degli estranei al ramo (categoria D) nonché dei giovani lavoratori post-tirocinio CFP, restano invariati per la durata di validità del nuovo CCL. La precedente indennità chilometrica (articolo 10.2 CCL) viene aumentata a 70 centesimi per chilometro per l'auto privata e a 45 centesimi per la moto.
I prestatori d'opera incaricati dal datore di lavoro, oltre alla formazione per PECO (articolo 19.3 CCL), come novità devono frequentare anche corsi obbligatori di formazione continua.

 

Durante l'Assemblea dei delegati dell'ASIPG del 16 marzo 2016 a Cham i delegati delle associazioni regionali presenti decideranno se introdurre o no il nuovo CCL per gli anni dal 2016 al 2019. Se verrà approvato entrerà in vigore il 1° aprile 2016. Se il progetto di contratto verrà respinto le delegazioni negoziali delle parti contrattuali dovranno iniziare nuove trattative.